Cerca
Sei in: Home > Obbligo
Modalità di frequenza

Lo Studente è tenuto a frequentare le attività didattiche, e quelle professionalizzanti, del corso approvate CCL.

La frequenza alle attività didattiche di teoria viene verificata dai Docenti adottando le modalità di accertamento stabilite dal CCL. L’attestazione di frequenza alle attività didattiche obbligatorie di un CI è necessaria allo Studente per sostenere il relativo esame. L’attestazione di frequenza viene apposta sul libretto dello Studente dal Responsabile del CI, sulla base degli accertamenti effettuati dai Docenti. Lo Studente che non abbia ottenuto l’attestazione di frequenza ad almeno il 75% delle ore previste per ciascun CI di un determinato anno, nel successivo anno accademico viene iscritto, anche in soprannumero, con l’obbligo di frequenza ai Corsi per i quali non ha ottenuto l’attestazione.

La frequenza dell'attività di apprendimento in ambito clinico-professionale viene verificata in collaborazione con i tutori professionali e certificata dal Coordinatore secondo le modalità approvate dal CCL.

Tale attestazione di frequenza viene apposta sul libretto dello studente ed è necessaria allo studente per sostenere il relativo esame. Lo studente deve aver ottenuto l'attestazione di frequenza al 100% delle ore previste per l'apprendimento in ambito clinico-professionale per ogni anno di corso. In caso di non completamento, entro il 30 settembre, del monte ore programmato nell’anno accademico di riferimento, il tirocinio dovrà essere ripetuto per intero nell’anno accademico successivo.

Per frequentare le attività di apprendimento in ambito clinico-professionale è obbligatoria l’iscrizione alle attività secondo le modalità previste dalla programmazione didattica.

 

Ultimo aggiornamento: 21/04/2015 13:17
Campusnet Unito
Non cliccare qui!